VENERANDA031
...
10 Giugno Giu 2016 1009 10 months ago

Guerra e Arte nell’Archivio della Veneranda Fabbrica

Il Duomo, la Città, la Storia: fino al 24 giugno prosegue la mostra di documenti recentemente inaugurata

Alla vigilia dello scoppio della Grande Guerra, l’Architetto Adolfo Zacchi stabilì alcuni provvedimenti necessari alla salvaguardia del Duomo e li sottopose all’attenzione e all’approvazione del Consiglio.

Nel dettagliato elenco manoscritto, tra le numerose proposte, si annovera la rimozione di tutte le vetrate istoriate, Il trasferimento degli antelli nei locali sotterranei del palazzo dell’Amministrazione e la sostituzione degli stessi con intelaiature provvisorie.

L’impresa, nata nel contesto difficile e doloroso dell’incalzante conflitto, fu colta dalla Fabbrica quale importante occasione, non solo per il restauro e la revisione dei vetri e delle intelaiature ferree originali, ma anche per l’avvio di uno studio dedicato al complesso delle vetrate nella sua interezza.

A seguito, quindi, di una sistematica campagna fotografica atta a documentare i singoli antelli smontati, Ugo Monneret de Villard fu ufficialmente incaricato di realizzare la raccolta che sarà pubblicata tra il 1918 e il 1920 dall’editore Alfieri Lacroix e intitolata Le vetrate del Duomo di Milano.

I documenti che testimoniano tutto questo sono esposti al pubblico nella mostra “Il Duomo, la Città, la Storia”, ora in corso presso i locali rinnovati dell’Archivio della Veneranda Fabbrica e aperta al pubblico, con ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18, fino al 24 giugno.