CAROSELLO TRAM
...
10 Gennaio Gen 2017 0937 10 days ago

Un’altra faccia di Piazza Duomo

Il "Carosello" che circondava la Cattedrale

Nei decenni tra Ottocento e Novecento Piazza Duomo era un vero punto di riferimento per il trasporto pubblico milanese, tanto che su 18 linee tramviarie, ben 15 facevano capolinea nella spaziosa piazza della Cattedrale per poi seguire un andamento radiale in direzione delle varie porte della città. Si cominciò a parlare di Carosello per indicare quell’intricato sistema di binari, così simile ad una giostra in continuo movimento, che ricopriva la piazza circondando il Duomo e la statua equestre di Vittorio Emanuele II, inaugurata proprio in questi anni.

Il primo tram a fare capolinea in Piazza Duomo fu inaugurato nel 1881 ed era a trazione animale; da questo momento in poi il numero dei tram aumentò considerevolmente fino al 1926, anno in cui l’intero complesso venne definitivamente smantellato.

La decisione di sradicare il Carosello, dettata dalla necessità di valorizzare e tutelare la piazza e la Cattedrale, fu particolarmente supportata sia dalla stampa che dalle autorità cittadine come l’opportunità per elevare nuovamente la piazza alla sua dignità monumentale. Il popolo milanese tuttavia non fu altrettanto entusiasta, in quanto il radicale smantellamento, senza l’apporto di sostanziali modifiche al resto della rete tramviaria, fu la causa di non pochi disagi a cittadini e pendolari.

Questa fotografia, conservata nella Fototeca dell’Archivio della Veneranda Fabbrica del Duomo, è esposta nella mostra “Il Duomo si Racconta: un secolo di vita intorno al Duomo”.