IMG 6745
...
27 Gennaio Gen 2017 0952 5 months ago

I disegni delle inferriate di Giuseppe Vandoni dall’Archivio della Veneranda Fabbrica alla Cattedrale

Uno scrigno di testimonianze e preziosità inedite da scoprire

Nel diversificato patrimonio documentario conservato all’interno dell’Archivio della Veneranda Fabbrica, un posto di rilievo è occupato dalla Sezione dei Disegni Storici, ove si rintracciano moltissimi preziosi progetti e studi, riguardanti non solo parti architettoniche della Cattedrale, ma altresì decorative finanche degli arredi.

Tra questi sono annoverati moltissimi disegni realizzati da Giuseppe Vandoni, Architetto della Veneranda Fabbrica dal 1861/62 al 1877. Noto in particolare per aver dato il suo nome ad uno dei quattro Gugliotti posti ai lati del Tiburio che sorreggono la Madonnina, e in particolare quello collocato a nord ovest. L’Architetto curò la progettazione di molte fondamentali parti della Cattedrale ad esempio l’altare di S. Giovanni Bono, il magazzino e la galleria sotterranei, i portali bronzei e gli arredi interni, ma anche altri elementi funzionali che spesso sfuggono ai distratti turisti e visitatori.

Questa interessante, ma spesso bistrattata categoria di “opere minori” contiene delle vere e proprie curiosità, fra cui si può annoverare il disegno qui riproposto (AVFD, Fondo Vandoni, Cart. 1: Facciata, tav. 34). Datato 1867 è corredato di un’iscrizione che recita: “Ferriate delle finestre orizzontali aperte nella volta del sotterraneo del Duomo di Milano […] il quale serve di magazzino delle sedie, panche ed altri annessi diversi”. Le inferriate di cui riferimento sono ancora visibili fra gli intarsi marmorei del pavimento del Duomo, nonostante le altezze gotiche vertiginose conducano lo sguardo verso l’alto dei capitelli e delle volte della Chiesa in un respiro di tensione verticale verso il cielo.

Durante la prossima visita nel Monumento, simbolo di Milano nel mondo, dirigete gli occhi verso il basso e provate a rintracciare i dettagli della “Storia” su cui camminate.