AS478BIS F167 N03 A 1839 04 29
...
22 Giugno Giu 2018 1743 4 months ago

Un Duomo coi fiocchi!

L’attenzione al dettaglio nella scultura ornamentale della Cattedrale

Chiunque si sia mai soffermato ad osservare il Duomo, sarà certamente rimasto stupito della varietà di elementi marmorei che lo compongono: statue dalle dimensioni più disparate, bassorilievi, falconature, elementi d’ornato, guglie, lesene… La Cattedrale milanese è infatti un edificio molto ricco e indubbiamente composito in cui ogni singolo ornamento è il risultato di uno scrupoloso studio e di un’attenta cura del dettaglio, ben evidenti sia nella fase di progettazione che in quella di realizzazione e messa in opera.

Ne è una dimostrazione il documento che presentiamo oggi, conservato presso l’Archivio Storico della Veneranda Fabbrica del Duomo: si tratta di un disegno eseguito dall’Architetto Aggiunto Leopoldo Pollack e datato 29 maggio 1839 in cui compaiono le diverse fogge di fiocco adottate a decorazione della Cattedrale nel corso dell’Ottocento. Tra gli ornamenti a coronamento del Duomo il più ricorrente è senza dubbio la falconatura di cui il fiocco costituisce l’elemento terminale e più elaborato.

Nonostante si tratti di componenti decorative piuttosto diversificate, è possibile identificarne alcuni più o meno ricorrenti nei diversi periodi storici; quella rappresentata da Pollack in questo documento è una varietà di cinque fiocchi di gusto gotico, contraddistinti da un forte rimando a motivi vegetali.